Danae – A. Gentileschi

L’artista

Artemisia Gentileschi è stata una delle prime pittrici italiane riconosciute come tali. Figlia di un grande artista, fin dall’infanzia si trova a contatto con colori e pennelli e dimostrando un grande talento riuscirà ad affermarsi come personaggio di rilevanza nonostante il suo essere donna.
La Gentileschi viene spesso ricordata per il tono scenografico con cui rappresenta la tenacia, la forza e la vittoria del genere femminile sull’altro sesso (tema a cui peraltro la sua vita sarà sempre legata).



Personalmente però preferisco lasciarmi guidare dalla maestria e dalla tecnica dimostrate in Danae, soggetto ripreso più volte da diversi artisti.

In particolare, in questo caso il tocco di Artemisia è altamente delicato.
Nessuno dei tre soggetti raffigurati è in relazione con lo spettatore. Tale riflessione dimostra chiaramente come la situazione sia pensata in maniera intima e privata che l’osservatore percepisce di essere estraneo alla scena. Infatti, la leggenda greca ricorda come Danae fosse lontana dal mondo in quanto richiusa in una torre; ne deriva quindi l’impossibilità della presenza di un pubblico.

L’unica di cui vediamo chiaramente il volto è la seducente e bellissima Danae (che però non ricambia lo sguardo). L’effetto della luce, tipicamente caravaggesco suggerisce come sia lei la protagonista indiscussa del dipinto.

Nonostante la donna sia completamente nuda, la sua sensualità è talmente preziosa da rendere la serva vestita quasi impudica.
La nudità viene qui usata come segno distintivo per definire l’estrazione sociale delle due figure femminili.

Zeus, sotto le vesti di una pioggia di denari, viene accolto da entrambe le donne; in modo carnale da Danae, mentre la serva ha un approccio avido nel raccoglie il denaro. Il rapporto con Zeus è un pretesto per definire sfumature diverse dello stesso sentimento. Passione, amore, eccitazione, ma anche bramosia, avarizia e ingordigia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...